Controllo della sciamatura metodo Virdis

Il controllo della sciamatura con il metodo Virdis prevede di dar spazio alla regina. Si può applicare a famiglie con 8 9 telaini di covata e quando cominciano a fare cupolini ed eventualmente a deporvi un uovo.

Dopo aver predisposto due melari e si portano dal nido nel melario 4 o 5 telaini di covata preferibilmente opercolata. I melari devono essere separati dal nido tramite escludiregina e la regina dovrà rimane nel nido.

Bisogna togliere tutte le celle reali, i restanti spazi dei melari vengono occupati con telaini da melario. Nel nido al posto dei telaini prelevati si mettono telaini vuoti già costruiti o in mancanza fogli cerei.

La regina continuerà a deporre e dopo una decina di giorni si sostituiscono i telaini sfarfallati nei melari con altri prelevati dal nido. Così facendo la regina ha sempre molto spazio per deporre e non tende a sciamare.

All’inizio della grande fioritura si smonta il tutto facendo con i telaini in soprannumero presi dal nido con covata fresca uno sciame che viene lasciato in apiario così le bottinatrici tornano dalla madre.

L’obbiettivo è di avere il massimo sviluppo delle colonie senza sciamatura

Se si adotta questo metodo con le api bisogna sempre anticipare sia nel togliere telaini anticipando la febbre sciamatoria.

Se hanno già larve reali è opportuno eventualmente ripassare ma generalmente si calmano.

Diverso è se le celle sono già chiuse, in questo caso è troppo tardi e bisogna intervenire diversamente.

Apicoltura Feri. www.feri.it

Ape regina su covata
Ape regina

Recupero sciame d’api a Firenze

Apicoltura Feri, Firenze e Monte Amiata

Produzione di Miele, Propoli, Polline, Pappa Reale fresca.Tags:ceracera apipappa realepollinepropoli grezza